Pedemontana

Il Concessionario: Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A.

Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A. è concessionaria per la progettazione, realizzazione e gestione della progettazione, costruzione e gestione dell’opera.

Per approfondimenti e contatti:

Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A.
Via del Bosco Rinnovato, 4/A
Palazzo U9 – 20090Assago (MI)
www.pedemontana.com
PEC: pedemontana@pec.it
tel. 02 6774 121

Descrizione e localizzazione dell’intervento

L’Autostrada Pedemontana Lombarda è un sistema viabilistico con uno sviluppo complessivo di circa 157 km, di cui 67 km di autostrada, 20 km di tangenziali e 70 km di viabilità locale.
Si tratta di un intervento molto complesso, sia a livello ingegneristico che ambientale, nel complesso interessa cinque Province (Bergamo, Como, Milano, Monza Brianza e Varese) e 78 Comuni. Il Sistema Viabilistico Pedemontano si compone delle seguenti infrastrutture viarie:

1. Un asse autostradale (67 km) da Cassano Magnago (Va) a Osio Sotto (Bg), che collega le esistenti autostrade A8 Milano-Varese, A9 Milano-Como e A4 Torino-Venezia, suddiviso in 5 tratte:

  • tratta A: tra le autostrade A8 e A9 (15 km);
  • tratta B1: dall’interconnessione con la A9 alla SP ex SS 35 (7,5 km);
  • tratta B2: da Lentate sul Seveso a Cesano Maderno (9,5 km);
  • tratta C: da Cesano Maderno all’interconnessione con la Tangenziale Est/A51 (16, 5 km);
  • tratta D: dalla Tangenziale Est/A51 all’autostrada A4 (18,5 km).

Il Collegamento autostradale si sviluppa per circa 31 km in trincea (46%), 17 km in galleria naturale o artificiale (26%), 16 km in rilevato (24%) e 3 km su ponti e viadotti (4%).

2. Le tangenziali di Como e di Varese (20 km):

  • 1° lotto della tangenziale di Varese: dall’autostrada A8 (Gazzada Schianno) al ponte di Vedano Olona;
  • 2° lotto della tangenziale di Varese: da Folla di Malnate al valico del Gaggiolo;
  • 1° lotto della tangenziale di Como: dall’autostrada A9 (Grandate) allo svincolo di Acquanegra;
  • 2° lotto della tangenziale di Como: dallo svincolo di Acquanegra ad Albese con Cassano (SS 342).

3. Un sistema di “opere connesse” e “opere di viabilità locale”, per un totale di 21 interventi e uno sviluppo complessivo di 70 km, al fine di migliorare la connessione con la rete della viabilità ordinaria, principale e secondaria.

Costo complessivo dell’intervento e modalità di finanziamento

Il costo complessivo dell’intervento è pari a 4.118 milioni di euro, coperto da capitale proprio del Concessionario, contributi pubblici di importo pari a 1.245 milioni euro e finanziamenti da reperire sul mercato dei capitali.

Tempistica / cronoprogramma

Dopo l’approvazione del progetto definitivo a novembre 2009 da parte del CIPE, nel 2010 sono state avviate le attività per la progettazione esecutiva.
I lavori della tratta A e dei primi lotti delle tangenziali di Como e Varese sono stati avviati a dicembre 2010 e ultimati a novembre 2013 (tratta A) e ottobre 2014 (tangenziali).

Nel corso del 2015 sono state aperte al traffico la tratta A e la tratta B1 dell’asse autostradale (denominata A36), da Cassano Magnago (interconnessione con A8) fino a Lentate sul Seveso (SS35 “Milano-Meda”).
Sempre nel 2015 sono state aperte al traffico anche i primi lotti delle tangenziali di Como (denominata A59) e di Varese (denominata A60).

Per le restanti tratte B2-C-D il cronoprogramma convenzionale prevede, per le tratte B2 e C, l’avvio lavori da gennaio 2017 e l’entrata in esercizio per luglio 2019 e, per la tratta D, l’avvio lavori da gennaio 2020 e l’entrata in esercizio entro luglio 2022.

Stato avanzamento dei lavori ed eventuali prossime aperture al traffico

I lavori delle opere connesse e viabilità locali della tratta B1 (extra – autostradali) sono attualmente in fase di esecuzione con ultimazione prevista per il mese di novembre 2016.

Data aggiornamento: aprile 2016

Documentazione

Consulta l’archivio del vecchio sito. Amministrazione trasparente, bandi, gare e avvisi.
Presto online il nuovo sito con maggiori dettagli sulle attività del CAL Spa..